LIBRO III – La memoria di Babel

‘[…] non si trattava di un travestimento, come era stato la livrea di Mime, era proprio un’altra pelle diventata giorno dopo giorno un’altra natura […] poteva ancora sostenere di essere Ofelia?’

Dopo il matrimonio celebrato in fretta, una lettura del Libro che però non svela tutto sulle origini degli spiriti di famiglia e un fugace scontro con il famigerato Dio, Thorn scompare per circa 2 anni e mezzo, mentre Ofelia si ritrova sola su Anima a fare i conti con mille domande su Dio e il misterioso Altro. Chi dei due ha davvero lacerato il mondo e causerà la distruzione delle Arche? Grazie a una vecchia cartolina, Ofelia intuisce che su Babel potrebbe celarsi ogni risposta e magari anche lo stesso Thorn. Approda così su un’Arca di benpensanti, tabù e regole di buona condotta, governata dai Lux e da un Index di parole proibite, che mantengono l’ordine solo in apparenza. Pur di entrare al Memoriale e accedere al Secretarium, archivio di inestimabili documenti, Ofelia si candida come apprendista precorritrice, ritrovandosi così nuovamente in pericolo, vittima di bullismo e ricatti, mentre attorno a lei si susseguono inspiegabili aggressioni e omicidi. Riuscirà a ritrovare Thorn e ad accedere alla memoria di Dio precedente la Lacerazione? Chi è il misterioso sir Henry per il quale Ofelia deve decifrare manoscritti antichi? Cosa c’entrano una collana di libri per bambini e il loro controverso autore E.D. con gli spiriti di famiglia? La distruzione delle Arche è iniziata. Dio è in cerca di qualcosa. Che fine ha fatto l’Altro?

0 0 vote
Article Rating
Segnalami i commenti che vorrei seguire.
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x